Quando trovare i voli più economici

How early to be on the airport

In tanti scelgono di prenotare i voli con largo anticipo, convinti di trovarli più economici. Ma è davvero così? In realtà il costo dei biglietti aerei può anche abbassarsi a ridosso del volo, e non è necessariamente più conveniente se si prenota in anticipo. Oggi vale la regola del dynamic pricing, dove i prezzi oscillano di continuo.

Oggi non è più come in passato. Anni fa si potevano trovare voli low cost da 1€, prenotando con diversi mesi di anticipo. Le compagnie aeree cercavano così di riempire tutti i posti disponibili, per poi vendere gli ultimi biglietti rimasti a prezzi molto elevati. Oggi il prezzo dei voli non dipende solamente da quanto tempo prima vengono prenotati, ma da tanti altri fattori: ad esempio, il periodo dell’anno, il numero dei posti rimasti invenduti ed eventuali festività o eventi particolari, che possono richiamare i visitatori in una determinata destinazione.

Cos’è il dynamic pricing

Le compagnie aeree ormai praticano il dynamic pricing, una strategia di marketing che ha lo scopo di vendere al maggior prezzo possibile il maggior numero di biglietti. A seconda delle condizioni di mercato, come per esempio la domanda di biglietti aerei per una data destinazione in un dato giorno, il prezzo dei biglietti subisce continue variazioni. Un volo, quindi, può avere il prezzo più basso in assoluto anche una settimana prima della partenza. Lo scopo è quello di evitare posti vuoti, che per la compagnia costituiscono una perdita secca.

Ogni destinazione ha il suo prezzo

Il prezzo dei biglietti aerei dipende in gran parte dalla destinazione. L’alta stagione, infatti, determina un incremento di prezzo dovuto all’aumento della domanda di voli, ma non cade sempre nello stesso periodo dell’anno. Se in Grecia l’alta stagione inizia con l’aumentare delle temperature a maggio/giugno, nelle località sciistiche è dicembre il mese più richiesto, mentre le città d’arte vengono visitate tra la primavera e l’estate. Il mese più economico per volare a New York è febbraio, mentre chi sta programmando un viaggio in Asia troverà voli più convenienti nei mesi di maggio e giugno.

Approfittare delle offerte

Le compagnie aeree, specialmente quelle low cost, lanciano offerte molto allettanti soprattutto nel mese di gennaio. Dopo le vacanze di Natale, infatti, i viaggiatori sono restii a prenotare voli e a spendere denaro in generale. Si parlerà delle vacanze estive nei mesi successivi, in primavera. Anche il lancio di nuove rotte può essere foriero di promozioni interessanti: appena viene inaugurata una nuova destinazione, la compagnia aerea lancia offerte allettanti, per incoraggiare il pubblico a provare la nuova tratta.

Quando comprare i biglietti aerei

Quindi, quando comprare i voli? Occorre tenere conto dei seguenti fattori:

  • Prenotare in anticipo: il momento migliore per prenotare i biglietti aerei è 5 settimane prima (o 5-6 mesi prima, in caso di voli internazionali).
  • Prenotare nel pomeriggio: al mattino i voli costano di più, perché è il momento in cui vengono prenotati i voli business.
  • Giorni feriali: nel weekend si fanno più prenotazioni, quindi le compagnie aeree tendono a praticare prezzi più elevati.
  • Orari poco richiesti: voli con orari scomodi -quali mattino presto o tarda notte- costano meno, perché sono meno richiesti.
  • Bassa stagione: si risparmia prenotando in bassa stagione, ovvero nel periodo dell’anno dove si viaggia meno verso una data destinazione.

Questo sito web utilizza cookie. Puoi disabilitarli nelle impostazioni del tuo browser. Puoi trovare ulteriori informazioni sulla nostra politica dei cookie nella nostra Informativa sulla privacy.