Overbooking. Cos’è, quando capita e come tutelarsi

2019-07-26
How to get to airport lounge

Le grandi compagnie aeree sfruttano l’overbooking per trarre il maggiore profitto dalle prenotazioni di un singolo volo. Questo può determinare il rifiuto d’imbarco di alcuni passeggeri, al momento del check-in. Fortunatamente esistono diversi modi per tutelarsi!

Cos’è l’overbooking?

L’overbooking è una tecnica che le compagnie aeree utilizzano per massimizzare il profitto di ogni singolo volo. Dopo aver venduto un numero maggiore di biglietti rispetto alla capacità dell’aereo, le compagnie di volo si affidano ad algoritmi che calcolano le percentuali di eventuali rinunce al viaggio, da parte dei viaggiatori. Queste rinunce possono essere determinate dai più disparati motivi; come ritardi, contrattempi, condizioni climatiche avverse, ecc.

Quella della sovraprenotazione, significato letterale del termine overbooking, a dispetto di quanto possa sembrare, è una tecnica assolutamente legale e caratterizzata da regolamenti precisi, che i viaggiatori accettano tacitamente al momento dell’acquisto del ticket.

Cosa determina l’overbooking?

Pur essendo un evento piuttosto raro, può capitare di vedersi negare l’imbarco durante il check-in, a causa di un overbooking. Fortunatamente il passeggero interessato dalla sovraprenotazione ha comunque diritto all’imbarco su un volo successivo, così come ad una sostanziale compensazione pecuniaria. Per quanto riguarda i diritti dei passeggeri nei voli in partenza dall’Europa ricordiamo che:

  • Il viaggiatore può decidere se volare sul primo volo alternativo disponibile, di cui potrà scegliere data e orario di partenza, oppure ottenere il rimborso del biglietto.
  • Inoltre il viaggiatore avrà diritto ad una compensazione pecuniaria di circa € 250, se la tratta dovesse risultare inferiore o uguale ai 1.500 km, oppure di circa € 400 per tratte comprese tra i 1.500 e i 3.500 km. La compensazione per le tratte la cui distanza di volo supera i 3.500 km, è invece di circa € 600.
  • Tali compensazioni possono essere sostituite da voucher sconto, utilizzabili per una futura prenotazione o per l’accesso in una classe di viaggio superiore. Il passeggero avrà anche diritto ad un’assistenza gratuita garantita dalla compagnia aerea, in cui saranno inclusi pasti, pernottamento e trasporto.

Attenzione! Tali compensazioni pecuniarie verranno ridotte del 50% in caso il viaggiatore dovesse accettare un volo alternativo che gli permetterà di arrivare in anticipo rispetto all’orario del volo originario. Ovviamente queste regole possono cambiare per quanto riguarda le compagnie non europee, restando comunque piuttosto simili.

Come evitare l’overbooking

Fortunatamente esistono alcuni modi per evitare l’overbooking. Tra questi ricordiamo:

  • La possibilità di eseguire il check-in online il prima possibile. In tal modo si eviterà di vedersi rifiutare l’imbarco, poche ora prima della partenza del volo.
  • Scegliere di viaggiare in business class. Infatti, i passeggeri meno interessati dall’overbooking pare siano proprio coloro che viaggiano in business, o comunque quelli che hanno già viaggiato diverse volte con la stessa compagnia aerea, diventando clienti abituai.
  • Iscriversi ai cosiddetti programmi fedeltà offerti delle compagnie aeree. Difficilmente si finirà tra i passeggeri interessati dalla sovraprenotazione se si è particolarmente fedeli ad una specifica compagnia aerea.

In alcuni casi la somma percepita per il mancato imbarco risulta essere tutt’altro che irrisoria. Pertanto, l’overbooking potrebbe risultare un evento meno drammatico di quello che sembra, per tutti coloro che possono permettersi tranquillamente di attendere un successivo volo alternativo.

Potrebbe interessarti anche

17.06.2019

Ritardi aerei: cosa fare? Tieni d’occhio l’orologio e fai valere i tuoi diritti!

Anche se il viaggio non prevede scali o coincidenze, un eventuale ritardo può compromettere l’intera vacanza o un importante appuntamento di lavoro. Se il tuo volo non è puntuale, la cosa migliore da fare è mantenere la calma e consultare la Carta dei diritti del passeggero. Potresti avere diritto, infatti, all’assistenza da parte del personale…

Leggi di più >
19.06.2019

Risarcimenti per i ritardi dei voli charter

Il risarcimento per il ritardo di un volo charter può arrivare a un massimo di 600 euro e dipende dalla distanza che intercorre tra i due aeroporti di riferimento. Nello specifico, puoi richiedere: 250 € per i voli fino a 1.500 Km 400 € per tutti gli altri voli all’interno dei confini UE o per…

Leggi di più >

Questo sito web utilizza cookie. Puoi disabilitarli nelle impostazioni del tuo browser. Puoi trovare ulteriori informazioni sulla nostra politica dei cookie nella nostra Informativa sulla privacy.